Ogni appassionato del mondo della cucina, oltre che sapere lo scibile su ricette e nuovi abbinamenti, per creare piatti sempre più originali, deve essere informato sugli attrezzi utili in materia. Uno degli utensili dagli usi più variegati e dai diversi modelli per ogni occasione è il coltello da cucina professionale. Esistono, moltissimi tipi di coltelli che variano in funzione, materiale o alimento da tagliare. Utilizzando queste varie tipologie di coltello si possono ottenere dei risultati eccellenti nella maniera più pratica possibile, infatti ognuno di loro è progettato per semplificare una determinata attività in ambito culinario, come può essere quella di sfilettare il pesce.

Ecco, quindi una guida sui vari tipi di coltello, nello specifico vi parlerò dei materiali e dei diversi utilizzi di ognuno di loro, entrando nel particolare sulle motivazioni e le caratteristiche fisiche che ci spingono ad utilizzarne uno piuttosto di un altro.

I materiali utilizzati

I materiali che compongono un coltello sono tanti, non solo per quanto riguarda le lame ma anche per quanto riguarda i manici. Conoscere le caratteristiche di questi materiali è molto importante per la scelta sia prima dell’acquisto che al momento dell’utilizzo. Qui elencati trovate i materiali più utilizzati.

Materiali per la lama:

  • Acciaio al carbonio: si tratta di una lega di metallo tra ferro e carbonio, dalla quale ha origine un prodotto piuttosto economico ma che allo stesso tempo garantisce un’ottima resa. E’ molto semolice da affilare ma allo stesso tempo più vulnerabile, non solo si rompe facilmente ma è anche soggetto a ruggine.
  • Acciaio inossidabile: può essere costituito d qualsiasi tipo di acciaio ma, il fatto di essere inossidabile, lo rende immune alla ruggine. Più vi curerete di lucidare la lama e più il coltello resisterà alla corrosione.
  • Ceramica: questo tipo di coltelli sono molto affilati anche se leggeri e manegevoli. Inoltre, non essendo fatti con metalli, non si arruginiscono o stagliano facilmente. Sono però molto fragili, bisogna quindi fare attenzione a non farli cadere e per affilarli esistono degli strumenti appositi.

Materiali per il manico

  • Legno: il manico fatto di legno permette una buona aderenza, quindi, con questo tipo di coltelli, difficilmente rischierete incidenti o che comunque vi sfuggano dalle mani. Il lato negativo è che bisogna stare attenti alla pulizia. Il legno, infatti, tende ad assormbire la sporcizia causando cattivi odori.
  • Plasitica: il manico di plastica rende il coltello leggero e soprattuto semplice da pulire. Però, a causa del loro peso minimo, garantiscono un taglio meno preciso.
  • Acciaio inossidabile: sono sicuramente i più ifgienici in assoluto, sono infatti quelli che più si utilizzano nelle cucine dei ristoranti, sono però molto pesanti e scivolosi se bagnati. Sono consigliati ai più esperti ma non a chi è alle prime armi.

Coltelli professionali: primari e secondari

Non tutti i coltelli da cucina professionali hanno la stessa importanza, ce ne sono alcuni che assolutamente non possono mancare e altri che invece sono solamente per i più appassionati. Ecco i coltelli di cui non potete assolutamente fare a meno:

  • Coltello trinciante, anche detto coltello da cuoco
  • Il coltello apposito per le verdure
  • Un coltello seghettato, molto utile per tagliare il pane
  • Il Boucher, si tratta di un coltello per disossare gli alimenti
  • Il coltello per sfilettare il pesce
  • Il forchettone da arrosto

Per i più esperti invece propongo altri coltelli, adatti ad una mano abituata a tagliuzzare e sfilettare alimenti:

  • La mannaia, conosciuta come il “coltello spacca – ossa”
  • La mezzaluna, utile per sminuzzare spezie o verdure
  • Il mezzocolpo o trinciante

Si tratta di una quantità di coltelli molto diversi tra loro, sia per la loro struttura sia per il materiale ideale di cui dovrebbero essere fatti. La cosa più importante è che il coltello che scegliete si adatti bene alla vostra mano, quindi prima di acquistarlo, se potete, provatelo. Ecco per voi alcune proposte di Amazon su coltelli e set di coltelli di vario tipo.

Compra su Amazon

Set professionali premium Ross Henery Professional

Design molto moderno e facile da abinare con la cucina, le lame sono in acciaio inox. Il set include cinque coltelli, compresi di supporto in acrilico trasparente per tenerli sempre ordinati. La fabbrica cura ogni minimo dettaglio, sicuramente dei coltelli difficili da stagliare e che quindi necessiteranno di una rarissima manutenzione.

Prezzo su Amazon.it: 49.99€
Compra su Amazon

Ankway Set professionali in ceramica

Dotati di una lama in ceramica e di un manico in gomma, antiscivolo, per renderli più maneggevoli. Il set include cinque coltelli di diverse dimensioni e un sostegno in plastica per tenerli al sicuro. Ricordate che la ceramica è un materiale molto fragile, lasciandoli fuori dalla custodia rischiate, quindi, di danneggiarne la lama.

Prezzo su Amazon.it: 13.47€

I più condivisi

Sterilizzatori biberon: meglio quelli a caldo oppure a freddo?

mamma che utilizza lo sterilizzatore di biberon

In passato la sterilizzazione si faceva bollendo ciucci, biberon e tettarelle ma fortunatamente, da diversi anni, si è ormai passati alla comodissima soluzione di utilizzare gli sterilizzatori. Ma quanti ne esistono!

Leggi tutto...

Biberon anticolica: ecco cosa devi sapere

I biberon sono uno strumento davvero indispensabile nella vita di ogni neonato. Soltanto con un biberon, infatti, i neonati non allattati al seno, hanno la possibilità di nutrirsi e quindi bere il loro latte. Inoltre, anche per le mamme che desiderano allattare, questo oggetto può essere molto utile nel caso in cui si presentasse l’eventualità di tirare il proprio latte o condurre un allattamento misto. Quindi, possedere almeno un biberon è assolutamente necessario.

Leggi tutto...

Chiavetta wifi per tv e il televisore diventa Smart

Succede sempre più di rado ma può comunque accadere di passeggiare in un negozio qualsiasi elettronica, e trovarsi davanti un bel televisore FullHD, magari da 40 pollici o anche superiore, che però non abbia funzionalità Smart. Questo non vuol dire necessariamente che stiamo guardando un televisore dato o una giacenza di magazzino, infatti i normali televisori hanno un prezzo di listino parecchio inferiori rispetto a quello degli SmartTv, i cosiddetti televisori intelligenti. Esiste un modo molto economico di trasformare il primo tipo nel secondo con una spesa davvero esigua.

Leggi tutto...