La cuccia del vostro amico a 4 zampe deve essere un posto confortevole, in cui il cane può rifugiarsi per riposare, per dormire o anche soltanto per stare un po’ tranquillo. Per questi motivi, al momento dellasceltasi devono tenere presenti vari fattori:

  • Ledimensionisono il primo elemento da considerare. Infatti, essa, non deve eccessivamente piccola, per la scomodità del cane, ma nemmeno troppo grande, per evitare che l’animale non si senta al sicuro e che non vi sia una inutiledispersione di calore, specialmente d’inverno. Lamisura giustaè una cuccia dove il vostro cane riesca a stare in piedi e fare un giro su sé stesso, inoltre, l’ingressodeve essere tale che il cane possa entrarvi senza abbassarsi;
  • Imaterialisono importantissimi specialmente se si tratta di cucce da esterno. In commercio se ne trovano moltissime, da quelle inplasticaa quelle inlegno o metallo. Certamente una cuccia in legno garantirà un maggiore isolamento termico. Esistono in commercio anche particolaricucce con la base termicache hanno il funzionamento ad elettricità per riscaldare l’ambiente;
  • Lastrutturadella cuccia deve essere provvista di untetto spioventee apribile per fare scivolare l’acqua e favorire le opere di pulizia. L’ingresso si può trovare sia frontale che laterale, l’importante è che sia riparato daintemperieo correnti d’aria ma anche dal sole cocente. La base deve essere isolante ed anche rialzata da terra di almeno 8 centimetri.

cuccia da esterno per cani in legno

Se il vostro amico a 4 zampe vive molto all’esterno, allora, optate per una cuccia bencoibentatao, come abbiamo visto, potete scegliere una cucci termica realizzata in materiali adatti ad ovviare a problematiche legate agliagenti atmosfericima ancheresistentie durature nel tempo per non dover cambiare cuccia in ogni stagione.

Le cucce realizzate appositamente per gli ambienti esterni sono ancora più importanti sotto l’aspetto della dimensione, infatti se la cuccia è troppo grande rispetto alla taglia del vostro cane, ci sarà una dispersione del calore che non va assolutamente bene nei periodi invernali perché si rischia di farsoffrire il freddoal cane. Però, essa non deve essere neanche estremamente piccola per evitare che il povero cane stia scomodo e non riesca nemmeno a muoversi o distendersi per dormire.

Le cucce da esterno si possono scegliere anche a seconda dellostileche si ha nel proprio giardino. Infatti, seppure rispettando le suddette indicazioni generali, si può scegliere di optare per delle cucce per cani da esterno con undesign o un colore particolareche si abbina all’arredo del vostro giardino.

Se si dispone di uno spazio abbastanza ampio si possono anche prendere delle cucce contendineper riparare l’ingresso dal sole e con verandina coperta per rimanere all’esterno ma all’ombra; in altre si trova anche lo spazio per inserire la ciotola dell’acqua così che il cane non debba spostarsi per bere.

cuccia da esterno per cani in legno
Compra su Amazon

In legno, per cani di taglia grande

Bellissima e super confortevole questa cuccia per cani di taglia grande provvista anche di una tendina termica in pvc trasparente. La cuccia è in legno e possiede un tetto a spiovente e piedini con altezza regolabile. Il costo di vendita è di 96,95 euro.

cuccia da esterno per cani in legno
Compra su Amazon

Bama Bungalow Cuccia, Beige

Molto diversa questa cucci modello bungalow da 87,00 euro adatta a cani di taglia media. La cuccia è in plastica ma definita con un simpatico effetto legno. Il fondo è estraibile e dotato di ruote per facilitare la pulizia mentre il tetto è regolabile in diverse posizioni per agevolare l’areazione.

cuccia da esterno per cani in legno
Compra su Amazon

Cuccia per cani Spike Premium All Seasons

Finiamo con questa cuccia adatta per ogni stagione, realizzata in legno di abete rosso al cui interno è stato inserito uno strato di styropor estremamente isolante per proteggere il vostro animale da ogni intemperia. Il costo è di 289.99 euro.

Vediamo quindi quali sono le miglioricucce da esterno per cani.

Cucce per cani grandi da esterno e cucce per cani piccoli

Le cucce per cani grandi da esterno è meglio posizionarle in uno spazio recintato. Uno spazio grande, ampio a sufficienza da permettergli..

Bisogna individuare gli spazi giusti per il proprio cane quando entra in casa, è importante che trovi un ambiente adatto alle sue necessità, in modo da potersi integrare facilmente. Bisogna riservare al cane un’area tutta per lui, dove possa riposare tranquillo. Lasciare dormire il cane nel vostro letto è un atteggiamento scorretto.

Nella scelta influiscono diversi fattori: per prima cosa, il cane preferisce stare insieme al suo padrone. Dovrà quindi trovarsi in una stanza in cui egli passa molto tempo. Il cane ha bisogno di crearsi un proprio territorio, le sue scelte vanno rispettate il più possibile: quando inizierà a marcare la propria zona di controllo con l’urina nella nuova casa, bisogna lasciarlo fare per qualche volta. In questo modo, un po’ alla volta tutta la casa gli diventerà familiare.

Sarà inoltre necessario fare particolare attenzione alle correnti d’aria, soprattutto se il cane è un cucciolo, le correnti le avvertirebbe subito, meglio tenerlo lontano da porte e finestre.

Cucce per cani piccoli

cuccia da esterno per cani in legno

Se lo spazio in casa è sufficiente e il cane è piccolo, gli si potrà preparare una vera e propria cuccia interna. Anche una cesta o una cassetta dai bordi alti, con un materassino e un panno lavabile sarebbe una ottima cuccia molto confortevole per il cane piccolo.

Se il cucciolo fa i giusti movimenti, non avrà problemi a riposare nella sua cuccia anche in vostra assenza, e difficilmente combinerà dei guai. Quando il cane rimane solo a casa inattivo, per lunghi periodi, sfoga la sua frustrazione emettendo latrati e inizia ad abbaiare per tristezza, ansia o perché pensa che il padrone lo abbia abbandonato.

Taglia grossa

Se il cane è di taglia grossa, si può scegliere di tenerlo in giardino: quindi bisognerà procurargli una cuccia per esterni, un buon riparo dagli agenti atmosferici, come freddo vento e pioggia. Escludendo i cani senza sottopelo e quelli dalla salute cagionevole, qualsiasi cane grande può essere sistemato senza troppi problemi in una cuccia in giardino. Un giardino è la soluzione ideale per un cane.

Le cucce per cani grandi da esterno è meglio posizionarle in uno spazio recintato. Uno spazio grande, ampio a sufficienza da permettergli di correre liberamente. Al suo interno, si dovrà sistemare un riparo da pioggia, umidità e temperature eccessive. Le cucce per esterni possono essere di diversi materiali ma di legno sono le più diffuse.

Sopraelevate dal terreno

Le cucce per cani grandi da esterno devono essere robuste e devono resistere alle intemperie, le cucce di legno sono maggiormente isolanti dal terreno, in commercio si trovano cucce già sopraelevate dal terreno.

L’importante è che la cuccia del cane sia situata su un terreno asciutto o, ancora meglio, leggermente sopraelevata in modo da aumentare l’isolamento, è consigliabile mettere all’interno uno spesso strato di lettiera, in paglia o trucioli, da cambiare in modo regolare, e una coperta davanti all’entrata.

Quale misura?

La coperta serve per evitare le correnti d’aria, e per tenere il cane al riparo dell’umidità, causa di fastidiosi reumatismi. Potete sopraelevare la cuccia su quattro mattoni in modo da tenerla sopraelevata dalla terra, fate però attenzione alle dimensioni la cuccia, deve essere della misura giusta in quanto se è troppo grande, non sarà sufficiente senso di protezione, se invece troppo piccola, il cane farà fatica entrare di uscirne.

I più condivisi

Sterilizzatori biberon: meglio quelli a caldo oppure a freddo?

mamma che utilizza lo sterilizzatore di biberon

In passato lasterilizzazionesi faceva bollendo ciucci, biberon e tettarelle ma fortunatamente, da diversi anni, si è ormai passati alla comodissima soluzione di utilizzare gli sterilizzatori. Ma quanti ne esistono!

Leggi tutto...

Biberon anticolica: ecco cosa devi sapere

I biberon sono uno strumento davvero indispensabile nella vita di ogni neonato. Soltanto con unbiberon, infatti, i neonati non allattati al seno, hanno la possibilità di nutrirsi e quindi bere il loro latte. Inoltre, anche per le mamme che desiderano allattare, questo oggetto può essere molto utile nel caso in cui si presentasse l’eventualità di tirare il proprio latte o condurre un allattamento misto. Quindi, possedere almeno un biberon è assolutamente necessario.

Leggi tutto...

Chiavetta wifi per tv e il televisore diventa Smart

Succede sempre più di rado ma può comunque accadere di passeggiare in un negozio qualsiasi elettronica, e trovarsi davanti un bel televisoreFullHD, magari da 40 pollici o anche superiore, che però non abbia funzionalitàSmart. Questo non vuol dire necessariamente che stiamo guardando un televisore dato o una giacenza di magazzino, infatti i normalitelevisorihanno un prezzo di listino parecchio inferiori rispetto a quello degliSmartTv, i cosiddetti televisori intelligenti. Esiste un modo molto economico di trasformare il primo tipo nel secondo con una spesa davvero esigua.

Leggi tutto...