Se il vostro amato gatto è un animale che ama stare fuori e godere della sua indipendenza, dovete fare attenzione a procurargli un’ottima cuccia per gatti da esterno che abbia le giuste caratteristiche di comodità e di protezione. Il vostro felino, anche se adora stare al calduccio e dentro casa, potrebbe avere voglia di andare all’aperto in una bella giornata di sole e, comunque, durante la stagione estiva, lasciare che i gatti trascorrano le loro giornate all’esterno, in un giardino o in uno spazio esterno come ad esempio la veranda.

Un altro motivo per optare per una cuccia da esterno potrebbe essere quello di non avere abbastanza spazio in casa oppure se state effettuando dei lavori di ristrutturazione in invero e, quindi, siete costretti a spostare il gatto fuori. Se volete sceglierne una che piaccia sicuramente al vostro micio seguite i consigli qui di seguito e vedrete che la scelta sarà certamente la più appropriata.

Ecco le caratteristiche di una cuccia in legno perfetta!

La cuccia da esterno per un gatto deve essere resistente e accogliente, inoltre, deve proteggerlo dal freddo e dalla pioggia o dalle varie intemperie. Generalmente le cucce per gatti non sono molto diverse da quelle realizzate per i cani, quello che cambia è sostanzialmente la dimensione.

Queste cucce sono realizzate, solitamente, in legno oppure in plastica ed hanno forme molto bizzarre e anche gradevoli alla vista in modo da essere inserite in ogni giardino per creare un simpatico effetto. La forma è particolare perché, se volete far felice il vostro gattino, più questa è elaborata e più lui si divertirà e si incuriosirà fra salti e giochi e a salire o scendere dalla sua cuccia.

Sono molto belle soprattutto le cucce in legno, non solo dal punto di vista estetico ma anche sotto l’aspetto della robustezza e della resistenza. In commercio ve ne sono di disponibili in moltissimi modelli, funzionali e coibentate, per offrire al micio un bel caldo d’inverno e il fresco d’estate. Infine, le cucce per gatti da esterno realizzate in legno, se sono state trattate con materiale impermeabile, sono anche molto facili da pulire e non hanno bisogno di particolari ritocchi o manutenzioni.

La cuccia in plastica: ecco cosa devi sapere

Oltre alla cuccia in legno, sul mercato, sono disponibili anche le cucce plastica, che sono altrettanto resistenti e di facile manutenzione. A questo proposito, basterà lavarle con l’acqua per mantenerle pulite e togliere i cattivi odori che, invece, quelle in legno, tendono a trattenere. Sono leggere e piuttosto economiche ma hanno anche qualche inconveniente:

  • Proprio per via della leggerezza, se il vento soffia molto forte, essa può essere trascinata.
  • Se rimane sempre sotto le intemperie può cambiare aspetto e scolorire, soprattutto a causa del sole cocente.

Per quanto concerne il comfort, niente da eccepire a queste cucce e, soprattutto se di tipo coibentato, il gatto si troverà certamente a suo agio. Inoltre, si può anche applicare all’interno un ulteriore stato coibentato per assicurare all’animale ancora più comfort sia d’estate d’inverno.

Vediamo ora una serie di proposte di cucce per gatti da esterno.

Compra su Amazon

Casa per Gatti Professionale con Tetto Tiragraffi

Cominciamo dal top per il vostro felino che, sicuramente, adorerà questa magnifica cuccia, quasi una reggia nella versione bungalow con veranda realizzata in legno di alta qualità che resiste all'umidità e si adatta ad i ad ogni clima per tenere al riparo il vostro gatto dal freddo e dal caldo ma anche dai rumori esterni. Il prezzo di questa meravigliosa cuccia è di 349,90 euro.

Compra su Amazon

Kerbl Casetta per gatti

Molto carina e spiritosa questa cuccia su due piani con piattaforma panoramica da 128,94 euro. Il pavimento è isolato termicamente e le pareti sono doppie e foderate con polistirolo per rendere l’ambiente adatto ad ogni stagione.

Compra su Amazon

Casetta per gatti da esterno in legno con tre spazi separati

A 169,99 euro potrete acquistare questa simpatica casetta in legno per gatti che ha a disposizione tre spazi separati fra loro ma comunicanti. La pulizia è facilitata dallo sportellino posteriore. I vostri felini la adoreranno!

Compra su Amazon

Cuccia Sprint Mini

Ad un prezzo nettamente inferiore, infatti soli 29,41 euro, potrete trovare questa cuccetta in plastica realizzata con materiali atossici e resistente agli urti e ai raggi solari.

Come scegliere un gatto

Come scegliere un gatto più adatto a noi e al nostro ambiente familiare? Le opzioni possono essere tante, ma prima si deve valutare se scegliere un gatto con pedigree o un gattino orfano o abbandonato.

Adottare un gatto orfano o abbandonato

Se siete portati ad offrire una vita migliore a un gatto orfano o abbandonato, anziché possedere un prezioso esemplare di gatto di razza, un’ottima idea potrebbe essere recarsi in un gattile. Queste strutture, che prima esistevano solo per i cani, sono oramai diffusi in tutte le principali città.

Sono gestite da premurosi volontari, che offrono rifugio ai gatti randagi o abbandonati, che qui trovano cibo, una calda cuccia, cure veterinarie e l’educazione al contatto con l’uomo e alla vita domestica.

Per avere la certezza che il gatto abbandonato finisca in buone mani, i volontari chiederanno alcune informazioni personali e, probabilmente, vorranno visitare la casa per accertarsi che sia idonea a ospitare un animale. In genere il gatto viene affidato al nuovo padrone già vaccinato e sterilizzato.

Qualunque sia il gatto che andrete a scegliere, sarete più che contenti, Il gatto è un animale che sa dare molto affetto. I gatti che cercano una casa sono moltissimi. Comunque ci sono alcune cose che dovete sapere, come ad esempio, i cuccioli di gatto sono più impegnativi degli adulti perché pieni di energia e di intraprendenza. I gatti non più giovani invece sono quelli meno desiderati. Considerate di offrire a uno di loro una seconda possibilità. I gatti a pelo lungo richiedono spazzolature quotidiane.

Gatti di razza con pedigree

Il pedigree del gatto è il documento che certifica l’albero genealogico, cioè l’elenco completo degli ascendenti paterni materni. Il pedigree, accerta che il gatto è di razza.

Un gatto con pedigree ha un’indole più facilmente prevedibile in base agli standard di razza. Se preferite orientarvi su un esemplare di questo tipo, esaminate prima di tutto le caratteristiche generali delle principali razze.

La selezione delle razze da parte dell’uomo ha permesso di ottenere esemplari dal carattere abbastanza definito e ciò vi consentirà di individuare la razza che meglio risponde alle vostre esigenze.

British shorthair

Se vi orientate per questa scelta, in un momento successivo, dovrete cercare un buon allevatore dal quale acquistare il gatto. Per essere certi della qualità dell’allevamento fatevi consigliare dai club dedicati alle varie razze.

Una volta selezionato l’allevamento giusto, accertatevi che venga fornito un servizio di assistenza anche dopo l’adozione: è un segnale di serietà. Effettuate sempre una visita preliminare all’allevamento per sincerarvi che i gattini crescano sani e ben accuditi.

Ancora meglio sarà se potrete seguire gradualmente lo sviluppo dei gattini di una cucciolata, così avete tempo per fare una scelta ponderata in base al carattere del gatto. Gli allevatori seri non allontanano i gattini dalla madre prima dei 75-90 giorni, in modo che abbiano imparato il più possibile da essa.

I più condivisi

Sterilizzatori biberon: meglio quelli a caldo oppure a freddo?

mamma che utilizza lo sterilizzatore di biberon

In passato la sterilizzazione si faceva bollendo ciucci, biberon e tettarelle ma fortunatamente, da diversi anni, si è ormai passati alla comodissima soluzione di utilizzare gli sterilizzatori. Ma quanti ne esistono!

Leggi tutto...

Biberon anticolica: ecco cosa devi sapere

I biberon sono uno strumento davvero indispensabile nella vita di ogni neonato. Soltanto con un biberon, infatti, i neonati non allattati al seno, hanno la possibilità di nutrirsi e quindi bere il loro latte. Inoltre, anche per le mamme che desiderano allattare, questo oggetto può essere molto utile nel caso in cui si presentasse l’eventualità di tirare il proprio latte o condurre un allattamento misto. Quindi, possedere almeno un biberon è assolutamente necessario.

Leggi tutto...

Chiavetta wifi per tv e il televisore diventa Smart

Succede sempre più di rado ma può comunque accadere di passeggiare in un negozio qualsiasi elettronica, e trovarsi davanti un bel televisore FullHD, magari da 40 pollici o anche superiore, che però non abbia funzionalità Smart. Questo non vuol dire necessariamente che stiamo guardando un televisore dato o una giacenza di magazzino, infatti i normali televisori hanno un prezzo di listino parecchio inferiori rispetto a quello degli SmartTv, i cosiddetti televisori intelligenti. Esiste un modo molto economico di trasformare il primo tipo nel secondo con una spesa davvero esigua.

Leggi tutto...