Se per i ragazzi degli anni '80 i primi computer fungevano anche da primordiali console per divertirsi con dei simpatici videogiochi, spesso dalla trama semplice e dalla grafica altrettanto minima, con l'avvento invece della tecnologia avanzata e della celebre Playstation, della società giapponese Sony, si è visto un salto di qualità impressionante da tutti i punti di vista per gli appassionati di videogames. Grafica ed immagini ad altissima definizione e dispositivi elettronici potenti per cimentarsi senza problemi con ogni genere di avventura ludica.

Tuttavia, anche la Playstation nel corso degli anni, da un lato, ha visto incrementare la concorrenza (si pensi ad esempio alla Xbox della Microsoft) e, dall'altro, ha lanciato man mano aggiornamenti della propria console, per restare al passo coi tempi della tecnologia. Da qui l'avvento di versioni sempre più sofisticate e potenti. Comunque, alcune volte, con tutti questi molteplici prodotti, può sorgere il dubbio su quale sia la migliore o la più adatta alle proprie esigenze (o anche tasche, considerando i vari costi).

Tali dubbi riguardano, in effetti, soprattutto l'ultimo modello attualmente in commercio, la cosiddetta PS4.

Durante l'evento Sony del 2016, l’azienda nipponica, ha pensato bene di presentare tutte le versioni della famosa console PlayStation 4: la Playstation 4 Slim e la PlayStation 4 Pro. Quella che ha catturato sicuramente più consensi è la PlayStation 4 Pro che, come ha ammesso lo stesso produttore, non rappresenta una console di “futura generazione”, ma va ad arricchire semplicemente le attuali offerta in casa Sony.

Quindi sul mercato vanno in commercio ben tre differenti versioni della stessa console: l’originale PlayStation 4 rilasciata nel 2013; la PlayStation 4 Slim che si trova da settembre 2016; e, infine, la PlayStation 4 Pro, venduta da novembre 2016. Serve dunque fare chiarezza su questi modelli di PS4, specialmente in caso di acquisto, per riuscire a capire quale sia la versione più si adatta alle esigenze personali.

Considerato che per sfruttare le tecnologie offerte dalla PS4 Pro sono necessari un impianto audio e video all’altezza, bisogna tenere presente questo anche se certamente la PS4 Pro dispone vantaggi anche per coloro che utilizzano uno schermo Full HD da 1080p.

Invece, per quanto riguarda la scelta fra la Play Station 4 Slim e la Play Station 4 originale si può affermare che la scelta sia abbastanza ovvia: infatti, mentre la PS4 Slim è potente come la prima, occupa minor spazio e consuma meno energia. Inoltre, cosa non indifferente, include il controller DualShock 4 anche se, questo, a parte l’illuminazione, non ha subito grosse variazioni rispetto a quello originale. Coloro che hanno deciso di optare per l’acquisto della versione più economica ed anche meno potente della PS Pro, però, deve anche tenere sotto controllo i prezzi perché dal momento che la Play Station 4 Slim sta gradualmente sostituendo la PS4 originale, è molto facile che i negozianti, al fine di smaltire le loro scorte di magazzino, facciano delle proposte vantaggiose delle “vecchie” PS4 con prezzi concorrenziali e magari anche in combinazione con degli interessanti bundle. Quando il primo modello non sarà più in commercio, ovviamente, non sarà più così difficile effettuare una scelta fra i due rimasti.

Inoltre, i prezzi di queste console dovrebbero ulteriormente abbassarsi con l'uscita della quinta versione della Playstation e denominata PS5 (salvo clamorosi cambiamenti dell'ultimo momento) e che si prevede nel corso del 2020, secondo alcune indiscrezioni. Tale evento permetterebbe di avere a disposizione e poter scegliere tra tutte queste versioni della PS4, sempre dall'ottimo rendimento e dall'elevata qualità, ma con costi maggiormente economici. Un fattore da non sottovalutare, soprattutto per quei giocatori che vogliono divertirsi, ma senza lanciarsi subito nell'acquisto della nuova Playstation 5. 

Non dimentichiamo poi, per gli appassionati della quarta versione di questa console, che esistono in commercio (sia pur in numero ormai limitato) delle edizioni speciali lanciate per l'uscita di alcuni celebri videogiochi, tra quelle per God of War e Marvel's Spider Man, con motivi stilistici e colori dedicati ai personaggi principali di tali famosi videogames. Comunque, cerchiamo di vedere come poter scegliere tra le versioni al momento disponibili di PS4.

Compra su Amazon

PlayStation 4 500 Gb D Chassis

 A 259,99 euro l’originale PS4 che viene sostituita gradualmente dalla più sottile PS4 Slim.

Compra su Amazon

PlayStation 4 500 Gb D Chassis Slim

 A 289,90 euro la PS4 Slim ha un consumo massimo di 165W, contro i ben 250W della PS4 originale. Ottime prestazioni grazie ai 1.84 TeraFLOPS. Maggiore compattezza per questa console rispetto all’originale, a causa di questo, però, sono state eliminate alcune interfacce come l’optical digital audio out e l’av-out: quindi, per il segnale audio e video rimane unicamente la porta HDMI nella versione 1.4. Ottimo il visore anche se nulla a che vedere con quello del modello più avanzato ma comunque in grado di supportare il visore per realtà virtuale di PlayStation VR.

Compra su Amazon

PlayStation 4 Pro - Console 1TB, Nero

 A 433,40 euro e ottime prestazioni abbimo questa PS4 Pro grazie alla una nuova APU e processore Jaguar octa-core da ben 2.1 GHz, con 36 CU AMD GPGPU e Radeon GCN con una frequenza di clock di 911 MHz e gli 8GB di memoria RAM a GDDR5 con una banda passante di 218 GB/s.

La versione Pro conserva l’uscita dell’optical digital audio out e ha una porta HDMI con un supporto per lo standard 2.0. Rispetto agli altri due modelli, inoltre, questa PS4 Pro offre, in più, una porta USB 3.0. Anche qui ottimo visore ma con le risorse hardware ben diverse rispetto ai primi due modelli.

Punto di forza di questo modello sono la risoluzione 4K e la tecnologia HDR grazie ai quali sarà possibile effettuare streaming dei contenuti multimediali in 4K e sfruttare al meglio la tecnologia HDR ovvero high dynamic range, cioè un sistema che consente una migliore gestione degli estremi nella gamma delle luminosità e una paletta dei colori molto più vasta per le riproduzioni di immagini più simili alla realtà. Ovviamente non si possono vedere le differenze fra HDR e non HDR nei video riprodotti su schermi  non HDR.





Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Le buste colorate per un packaging accattivante

ufficio

L’e-commerce ha cambiato le abitudini di acquisto dei consumatori in tutto il mondo e anche la filiera del packaging è in continua evoluzione passando dagli anonimi scatoloni in cartone imbottiti di polistirolo a materiali di  confezionamento sempre più leggeri, ecosostenibili per i clienti attenti all’ambiente, originali, personalizzati e anche riconoscibili, basti pensare al logo “Amazon” che campeggia su ogni confezione spedita o all’uso di buste colorate a cui attribuire un significato e un utilizzo a ciascun colore, ma che rendono la confezione stessa un regalo gradevole e unico oltre il contenuto.

Leggi tutto...

Il migliore abbigliamento per bmx: ecco qual è il giusto equipaggiamento!

Qualsiasi sport degno della sua fama, si contraddistingue per numerosi fattori: adrenalina percepita, difficoltà applicativa, strumenti impiegati, successo suscitato nei confronti del pubblico e giusto equipaggiamento.

Leggi tutto...

Sedie a dondolo: dal portico americano alle nostre case in stile moderno

Chi non conosce Benjamin Franklin, che tanta parte ebbe nella formazione degli Stati Uniti d’America? Ebbene, egli ebbe una parte di rilievo anche in ambito non prettamente politico! Infatti, fu proprio nel XVIII secolo che quest’oggetto intramontabile vide, in un certo qual modo, la nascita, in una forma molto simile a quella che noi oggi gli conosciamo.

Leggi tutto...